Cerca nel blog

If you're not Italian, you choose your language here:

domenica 10 marzo 2013

Riflessioni #1: La sicurezza di sé è "buona cosa"

Mi capita spesso di pensare alla stima che ho delle persone che credono nelle loro potenzialità e che non sono però piene di sé in quanto sono due cose completamente differenti. Mi capita spesso di pensare a come sia cambiato il carattere, a come sia cambiato il modo di comunicare, di relazionarsi con gli altri, a come sia cambiato tutto il modo di fare e di comportarsi di quella gente che ha deciso di cominciare a lavorare su se stessa, che ha cominciato a credere nella propria persona. Mi capita di pensare a come la sicurezza di sé possa cambiare oltre che la gente anche la vita delle persone. Si passa dall'essere timidi, impacciati, riservati, silenziosi ad essere più attenti, più riflessivi, più aperti alle idee altrui e al mondo, più estroversi, più loquaci. E.. tutto cambia, completamente. Cambia qualsiasi cosa e non riesco a spiegarmi come questa trasformazione sia possibile. 
Se sei sicura di te, le persone che puoi incontrare sono di due tipi: più tendenti a diventare tuoi amici perché persone semplici, "pure", leali che ammirano il tuo modo di essere o più tendenti a tenerti lontana, perché sanno che con te non possono fare passi falsi. Sanno che non accetterai mai di sottometterti al loro volere, sanno che non accetterai mai delle falsità, perché chi è sicuro di se non si abbassa ai livelli di nessuno. Chi è sicuro di se va avanti per la sua strada, chi è sicuro di se sa quel che fa, chi è sicuro di se pensa prima di parlare, chi è sicuro di se ascolta i consigli e li segue solo se li ritiene giusti, chi è sicuro di se non si fa influenzare, chi è sicuro di se pensa con la sua testa. Pensare con la propria testa e imparare ad essere critici, significa riflettere.  


Riflettere significa riuscire a capire le situazioni della vita più strane che ci possano capitare. Riflettere significa riuscire ad essere versatili e sapersi adattare alle situazioni perché riflettere vuol dire comprendere. Comprendere vuol dire capire..




Capire è la cosa più difficile... e non si può imparare.




EyesHope

Nessun commento:

Posta un commento

Grazie per aver commentato :-)
- EyesHope